feature image

Acqua rubinetto: come capire se è buona da bere

Picture of Italbedis

In molti siamo purtroppo abituati ad acquistare e bere acqua in bottiglia, del resto è proprio l’Italia a registrarne il più alto consumo al mondo. Tuttavia, l'aumentata sensibilità ambientale e la consapevolezza del benessere e della salute stanno spingendo sempre più famiglie a riflettere sulla reale necessità di questa scelta. La realtà è che solo 3 famiglie su 4, in Italia, si reputano soddisfatte del colore, dell’odore e del sapore dell’acqua del rubinetto (fonte Istat 2023). È utile allora capire se puoi smettere di acquistare acqua in bottiglia e tornare a bere con serenità quella che sgorga dal tuo rubinetto: non solo aiuterai l'ambiente, ma anche il tuo portafoglio e la tua salute. Ecco come scoprire se la tua acqua è buona da bere.

Il primato non lusinghiero di consumatori mondiali di acqua in bottiglia deriva dalla diffusa e ingiustificata convinzione che l'acqua del rubinetto non sia sicura. In realtà, in Italia lo è di certo, visto che viene monitorata di continuo, grazie a controlli regolari e scrupolosi effettuati nei laboratori.

Indice degli argomenti:

La sicurezza della potabilità dell'acqua del rubinetto: un dato certo

Come valutare la qualità dell'acqua del rubinetto?

È davvero solo questione di potabilità?

Migliora la qualità dell'acqua con un erogatore

 

La sicurezza della potabilità dell'acqua del rubinetto: un dato certo

In Italia, la normativa europea viene applicata scrupolosamente e sono previste numerose analisi sull'acqua degli acquedotti. Gli enti locali responsabili della rete idrica eseguono le analisi interne, mentre le Asl si occupano di quelle esterne. Questa doppia serie di controlli serve per verificare la presenza di minerali o elementi potenzialmente tossici o non conformi, sostanze disinfettanti e per eliminare batteri e microrganismi dannosi. La potabilità dell'acqua è garantita e, anzi, la qualità dell'acqua potabile italiana è tra le migliori in Europa, con una conformità al 99% dei parametri fissati dalla legge! Eppure, in alcune occasioni, l'acqua del rubinetto può presentare un sapore poco gradevole o un aspetto torbido, fattori che possono suscitare dubbi sulla sua effettiva salubrità. Per garantirti maggiore tranquillità, di seguito troverai una serie di suggerimenti per valutare se la tua acqua è davvero di qualità.

 

Come valutare la qualità dell'acqua del rubinetto?

Ecco qualche consiglio per provare a capire se la qualità dell’acqua che esce dal tuo rubinetto è buona.

Verifica i rapporti pubblici sulla qualità dell'acqua

Di solito, gli enti locali o regionali mettono a disposizione del pubblico i risultati delle analisi di laboratorio sull'acqua potabile. Consultare questi rapporti può fornire una maggiore tranquillità.

Analisi visiva

Per determinare la qualità dell'acqua, riempi un bicchiere e osservalo alla luce. Anche se l'acqua potabile contiene sostanze disinfettanti, è importante che sia il più limpida possibile. Se noti delle venature colorate, come quelle rossastre o gialle, potrebbe esserci un accumulo di residui ferrosi nel sistema di tubazioni. Questo potrebbe essere causato da tubature datate e/o dal rilascio di ruggine.

Odore e sapore

L’acqua più buona è in realtà quella che non ha né odore né sapore. Tuttavia, è possibile percepire un leggero sentore di cloro: non preoccupatevi, l'acqua è potabile anche se poco gradevole al palato.

È presente troppo calcare?

Per valutare la presenza di un eccesso di calcare, è sufficiente far bollire dell'acqua in un pentolino: se si nota una specie di patina bianca sulle pareti del contenitore, significa che l'acqua è dura.

Va comunque sottolineato che ciò non compromette la potabilità dell'acqua, ma può conferire alla stessa a livello gustativo una sensazione di pesantezza.

 

È davvero solo questione di potabilità?

La maggior parte dell'acqua che esce dal rubinetto in Italia è quindi sicura da bere, poiché rispetta tutti gli standard di potabilità (oggi disciplinata dal D.Lgs. 18/2023). Sovente però, questa certezza non basta a farci smettere di acquistare acqua in bottiglia e passare a quella dell’acquedotto. La motivazione risiede nel fatto che, nonostante la potabilità, l’acqua che esce dal rubinetto non è sempre di nostro gradimento. Spesso è proprio il cloro, utilizzato a garanzia della sua salubrità, a renderla sgradevole ad olfatto e gusto.

Ecco allora che a orientare le nostre scelte non è solo sicurezza e potabilità, ma anche e soprattutto il piacere di bere acqua buona. Sappiamo bene quanto sia salutare bere, e per farlo spesso e volentieri occorre avere a disposizione un’acqua pura, trasparente, limpida come appena sgorgata dalla sorgente. Questo, purtroppo, il nostro Comune non può garantircelo: il suo compito è di fare arrivare l’acqua nelle nostre case potabilizzata e sicura. Per migliorare le caratteristiche organolettiche dell'acqua possiamo però scegliere di installare un erogatore.

 

Migliora la qualità dell'acqua con un erogatore

Quando ci si trova di fronte all'acqua del rubinetto che, pur essendo potabile, non soddisfa il proprio gusto, si possono intraprendere due scelte: acquistare acqua in bottiglia, oppure migliorarla tramite l'installazione di un erogatore. Grazie a questo dispositivo, l'acqua viene affinata, il suo sapore sarà molto più gradevole e le sue caratteristiche organolettiche saranno migliorate, permettendoci di riassaporare il piacere di bere acqua purissima. Questa scelta, oltre ad essere benefica per l'ambiente grazie alla drastica riduzione dell'uso di plastica, si rivelerà anche una fonte di risparmio, eliminando una delle voci di spesa più significative come quella dell'acqua. Per approfondire l'argomento e scoprire tutti i vantaggi di installare un erogatore, leggi questi articoli.

Scopri gratuitamente quale sistema di purificazione è più adatto alle tue esigenze. Clicca qui sotto per ottenere subito tutte le informazioni di cui hai bisogno.

guida gratuita trova il tuo sistema di depurazione

Liscia o frizzante? Soprabanco o sottolavello?

Configura il tuo raffinatore in pochissimi step.
CONFIGURALO ORA >

Articoli correlati

Purificatore acqua: come migliorare la qualità dell'acqua da bere

È potabile, controllata, sicura, sempre disponibile, eppure… non la beviamo! Sto parlando...

Distributore acqua a colonna: c'è una soluzione migliore per uffici e scuole

Secondo uno studio della Minderoo foundation, nel corso del 2021 nel mondo sono state generate 139...

Macchina acqua frizzante con filtrazione: che prodotto scegliere per l'acqua buona

L'acqua è la base della nostra esistenza e rappresenta un elemento essenziale per il nostro...

Laviamo via tutti i dubbi.

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire tutti i segreti dell’acqua e della sua raffinazione.